(+39) 0321 331322 info@advm.org

News

CONVEGNO PASTORALE SUL PROGETTO

Fede e Terapia

Nel nome del padre, per una rinnovata accoglienza della vita umana

Introduzione a cura di Don Maurizio Gagliardini

L’indimenticabile Giubileo della Misericordia di Papa Francesco ha impresso nel pensiero e nel cuore dell’umanità un moto che non si è esaurito con la chiusura delle Porte Sante giubilari. Forte e soave, esso continua a portare, di cuore in cuore, la Buona Notizia del perdono.

Fede e Terapia, nel nome del padre, ha portato l’Associazione Difendere la vita con Maria (ADVM) e i promotori di questo Convegno a constatare, attraverso il numero verde per l’ascolto delle ferite dell’anima, la mancanza della figura del padre nella nostra società.

Senza il padre non c’è futuro, perché non c’è progettualità e forza; senza il padre si interrompe la fiducia fra le generazioni e si apre la voragine di una drammatica crisi educativa ed esistenziale.

I dati della letteratura psicologica raccontano le ferite profonde della persona, mentre la terapia medica offre rimedi per convivere con il dolore. La Pastorale della vita si affianca al cammino sofferente dell’uomo, illuminandolo con la fede e offrendogli una efficace via di guarigione dell’anima. L’accompagnamento pastorale guida la persona a passare dal senso di colpa alla consapevolezza del peccato, confessando il vangelo della misericordia di Dio. Questa è la strada umile e luminosa che supera, con la forza che viene dall’Alto, la paralisi della coscienza umana. Ciò accade quando si accompagnano le persone fino alla richiesta del perdono, dono divino che muta la sorte dell’uomo e spalanca la porta della vita e della speranza.

Questo Vangelo è il cuore del nostro Convegno. Esso vuole contribuire ad invertire la rotta verso una cultura della vita, perché a nessun concepito sia vietato di nascere e a nessun nato sia impedito di crescere e sperare.

Don Maurizio Gagliardini

 

 

Scopri di più IL CONVEGNO PASTORALE

SCARICA LA LOCANDINA